Pagina 6 di 6 PrimaPrima ... 2 3 4 5 6
Risultati da 51 a 59 di 59

Discussione: Betta schalleri

  1. #51
    Dunque, a conti fatti lo presi io nel 2011 da Patrick, e già almeno un annetto lo aveva. Siamo nel 2015 praticamente, quindi direi almeno 4 anni e mezzo...boh...sono ancora indeciso. Lo abbiamo anche messo nel regolamento del Progetto di mantenimento di non usare pesci troppo vecchi, quindi non vorrei essere proprio io a fare l'eccezione
    Anche con questi però iniziano ad essere strettini i tempi, nel senso che una nuova generazione schifo non farebbe...anzi!
    solo non selezionati


    Il MarZoBlog

    Partecipa al progetto di mantenimento AIB!

  2. #52
    Marz, non so se possa togliere d'impaccio ma l'età era più che altro una indicazione per evitare che le persone aspettassero troppo a lungo prima di riprodurli (rischiando di non essere più in grado di riuscirci). Nel tuo caso se si riproducono tutto di guadagnato

  3. #53
    Capisco i dubbi di Marz, però il paradosso per noi non selezionatori è che potrebbe essere pure meglio.
    Ovvero:
    nel regolamento come dice Euge abbiamo scritto di non andare oltre i max due anni perchè abbiamo diverse controprove che sopra questa età spesso gli esemplari perdono o la capacità o la "concentrazione" nel riprodursi, quindi il rischio è di perdere la specie. Quindi il reg è corretto così.
    Esemplari "vecchi" hanno sicuramente dalla loro un problema legato al minor numero di uova fecondate ed un eventuale perdita delle capacità di portare avanti la ripro, ad esempio con incubatori orali è un qualcosa che abbiamo osservato.
    Personalmente in passato con poecilidi ma anche con altri ordini ho osservato che con pesci vecchi aumentava la percentuale di malformazioni nei nuovi nati, ma anche se fosse sono pesci nel nostro caso destinati a non sopravvivere.
    Il PRO secondo me predominante, è che comunque se un esemplare è idoneo a fecondare e portare avanti un periodo di incubazione, pur di un minor numero di esemplari, ha dalla sua il vantaggio di avere una generazione in meno rispetto ai suoi colleghi di vasca, quindi paradossalmente una generazione in meno di deriva dal suo iniziale precursore.
    Per me pollice su :-D

  4. #54
    Citazione Originariamente Scritto da T_M Visualizza Messaggio
    Personalmente in passato con poecilidi ma anche con altri ordini ho osservato che con pesci vecchi aumentava la percentuale di malformazioni nei nuovi nati
    Io di queste cosine qua infatti parlavo..se sapete che (non so il perchè e non so in che modo) i figli degli anziani hanno qualche tara in più, allora per me meglio perdere la specie che continuare a tenerla con una tara.

    Ad ogni modo pare che abbi vinto il "partito del vecchietto", quindi lui, una femmina e un altro maschietto andranno in vasca a parte
    solo non selezionati


    Il MarZoBlog

    Partecipa al progetto di mantenimento AIB!

  5. #55
    Non conosco studi su Anabantidi dove all'aumento dell'età aumentino le malformazioni. Non mi metterei a fare parallelismi con altri pesci, tantomeno con l'uomo, i problemi di aumentata incidenza di difetti nella disgiunzione di cromosomi omologhi e cose simili sono dovuti a effetti a lungo termine, nei nostri pesci l'aspettativa di vita è troppo corta perché si possano avere problemi di questo tipo...

    Negli show non ho mai visto una correlazione tra età dei genitori e numero di problemi genetici.

  6. #56
    Io in ogni caso lascerei che facciano loro. A quanto pare in questo caso la natura ha deciso che si accoppi il più anziano.
    Matteo

  7. #57
    Io l'unica cosa che ho notato (nei selezionati) legata all'età è che le femmine impiegano più tempo per accoppiarsi e sono anche più selettive nella scelta del partner

  8. #58
    CE L'HO FATTA!

    Ha sputato ieri sera, e dato che l'ha fatto in un 120cm ho fatto prima a togliere lui (che nel frattempo era solo rimasto solo in vasca tipo particella de sodio dell'acqua lete) piuttosto che i piccoli.

    Stasera ne ho visti 8, quindi se l'esperienza non mi tradisce almeno una dieci-quindicina dovrei averli

    Sono strafelice perchè in questi pesci c'è un pò tutto il senso di "mantenimento" e di collaborazione che l'associazione ha messo in piedi, e dulcis in fundo derivano da una persona che stimo particolarmente, cioè Patrick Egger

    A presto dettagli e aggiornamenti

    p.s. questi per Ranco penso proprio che non ce la farò a portarli, perchè pescetti di due cm non ha molto senso nemmeno esporli, mentre per Piacenza saranno sicuramente dei nostri e di chi vorrà allevarli!
    solo non selezionati


    Il MarZoBlog

    Partecipa al progetto di mantenimento AIB!

  9. #59
    Aggiorno con uno dei mie soliti orrendi video

    solo non selezionati


    Il MarZoBlog

    Partecipa al progetto di mantenimento AIB!

Pagina 6 di 6 PrimaPrima ... 2 3 4 5 6

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •