• Betta bellica

    Il Betta bellica dal punto di vista acquaristico


    Betta bellica male
    Photo by Nonn Panitvong [3]
    Vasca I Betta bellica possono essere tenuti in coppie, biotopi e vasche di comunità. Le coppie dovrebbero essere tenute in vasche di 70-80 litri minimo, i gruppi dovrebbero essere tenuti in 200 litri e oltre. Le coppie devono avere a disposizione dei rifugi costituiti da rocce o piante. In un vasca per una coppia o in un biotopo è possibile assistere alla nascita spontanea di avannotti.
    Condizioni dell’acqua I Betta bellica predilogono acqua tenera e acida, ben filtrata. La temeratura dovrebbe essere tra i 25 e i 29 °C.
    Dismorfismo sessuale I maschi hanno colori più intensi e pinna dorsale, caudale e anale a punta, mentre le femmine le hanno arrotondate.


    Riproduzione Il Betta bellica si riproduce deponendo le uova in un nido di bolle.
    Specie simili Una specie simile è il Betta simorum.
    Identificazione L'identificazione si basa generalmente sulla localizzazione di provenienza degli esemplari.
    Articoli sui Betta bellica
    Breeding My Betta bellicaNonn Panitvong. 2002.
    Articoli su specie simili
    Working with wild Bettas Gerald Griffin. Flare! 2006

    Origine del nome Sauvage, H. E. 1884. [90]
    Riferimenti AAGB Species Information Sheet. [140]
    Anon., 1999. [154]
    Anon., 2000. [157]
    Anon., 2002. [158]
    Grabda, E. and T. Heese, 1991. [45]
    International Betta Congress 1986. [141]
    International Betta Congress 1986. [146]
    Kirtley, Paul. 1984. [147]
    Kottelat, M., A.J. Whitten, S.N. Kartikasari and S. Wirjoatmodjo, 1993. [58]
    Liebetrau, Sue, 1975.[125]
    Nichols, J.T. and R.C. Murphy, 1922. [75]
    Panitvong, Nonn, 2001. [77]
    Riehl, R. and H.A. Baensch, 1991. [85]
    Riehl, R. and H.A. Baensch, 1996. [86]
    Robins, C.R., R.M. Bailey, C.E. Bond, J.R. Brooker, E.A. Lachner, R.N. Lea and W.B. Scott, 1991. [88]
    Vierke, Jörg, 1987. [139]
    Località di origine Foresta palustre di Selangor Nord, nei pressi di Perak I., 43 km da Sungai Besae (3°39'12.9"N, 101°18'00.4"E), Selangor, Malesia.
    Neotipo ZRC 39196
    Paesi Indonesia
    Malesia
    Repubblica Dominicana (Introdotti nel 1979) Durante l'uragano 'David', dei B. bellicafuggirno, presumibilmente da un allevamento di pesci tropicali o da un acquario privato, nelle acque incuinate del Rio Ozama dove oggi abbondano.(62)
    Tailandia
    Esemplari conservati BMNH 1914.6.21.7-9: Indonesia: Sumatra. [154]
    BMNH 1913.11.12.31-34: Indonesia: Sumatra. [154]
    BMNH 1913.1.1.2-3: Indonesia: Sumatra. [154]
    ZMH 18596: Indonesia: Sumatra. [157]
    BMNH 1985.12.18.289-299: Malesia: Ayer Hitam. [154]
    AMNH 217804: Malesia: Foresta palustre di Selangor Nord. [158]
    ZMH 4575: Tailandia: Khiri Khan. [157]
    Varie Dimensioni massime: 10.0 cm Lunghezza totale
    pH: 6.5 - 7.5
    dH: 15.0
    Note sulla chimica dell'acqua Una specie poco esigente riguardo alle condizioni dell’acqua. Preferisce temperature di 27-29ºC. Si trova in pozze di acqua estremamente tenera e acida con pH <4.8, 33 microSiemens EC (21.5 ppm TDS), e temperatura di 29 ºC.
    [da articoli sul Betta fasciata, sinonimo per il bellica] Nel loro habitat naturale a Sumatra, i Betta fasciata vivono in pozze e stagni con acqua del colore del tè e pH 6.7 a una temperatura di circa 28° C. [147]
    Temperatura: 27-29 ºC. [139] 25-28 °C [140]
    Etimologia: Bellicoso, desideroso di battagliare
    Morfometria e meristica: D I/9-10; A II/27-32; P I/5:C II; L1 35; TS 9.5 [140] Lunghezza 90 mm, mLR 35, tLR 9.5 [141]
    [sul Betta fasciata] Lunghezza 65-90 mm, DI / 9-11, AII / 28-30, P13, mLR 34-36, tLR 10.5 [146]
    Riproduzione: Tra gli adulti, la femmina ha una caudale tondeggiante mentre i maschi anziani sviluppano caudali a punta con raggi centrali allungati. Anche la pinna anale è più lunga nei maschi. La riproduzione richiede una qualità dell'acqua elevata. I valori dell'acqua ideali per la riproduzione sono una temperatura tra i 28-29 °C, pH 7.0, dGH 4-6º, KH 2.8-4º, e 180-220 microSiemens EC o 117-143 ppm TDS. La femmina può essere condizionata con larve di chaoborus. Quando è pronta ad accoppiarsi il suo corpo da scuro diventa di colore chiaro e nove vistose strisce diagonali appaiono sul corpo. Il maschio è solito costruire un grande nido di bolle sotto le larghe foglie di una pianta galleggiante. La coppia si esibisce in abbracci direttamente sotto il nido, al termine dei quali la femmina afferra tra pinne e corpo fino ad oltre venti uova per volta. Il maschio prende le uova da questa specie di “tasca” e le colloca nel nido. La femmina a questo punto nuota verso il fondo cercando eventuali uova cadute. Questo comportamento può essere finalizzato al prevenire la perdita di prole a causa di pesci da fondo presenti in natura. In letteratura non si menziona se la femmina debba essere rimossa o meno dopo l'accoppiamento. Le uova sono biancastre con un diametro di 1.3mm. Gli avannotti nascono in 31-33 ore a 29 ºC e nuotano orizzontalmente 4 giorni dopo l'accoppiamento. Nel giro di un altro giorno o due i piccoli accettano con facilità naupli di artemia appena schiusi. La crescita è rapida e i piccoli raggiugono una lunghezza di un centimetro in due settimane. La lunghezza degli adulti è tipicamente di 10 cm. [139]
    Una vasca lunga con 15-20 cm di acqua è l'ideale per ottenere la schiusa in 24 ore a una temperatura di 25-26 °C. Esiste conflittualità tra gli autori riguardo al fatto che la temperatura ideale per la riproduzione sia tra i 25-26 gradi o tra i 27 e i 29 [139]. [L'idea diffusa che questa specie sia difficile da riprodurre può essere il risultato di questa incertezza] [140]
    La riproduzione e l'allevamento del B. bellica è molto simile al B. splendens. [141]
    [a proposito di Betta fasciata] Si riproduce con facilità in una vasca spoglia da 30 litri con piante galleggianti e acqua filtrata con torba, profonda 10-15 cm. La vasca può essere coperta su tre lati in modo che la luce penetri da un solo lato rendendo l'ambiente poco illuminato. Per il condizionamento della coppia è opportune usare abbondante cibo vivo o surgelato incluso plankton, larve di zanzara, etc. Il corteggiamento consiste in finti attacchi e leggeri morsi alle pinne da parte del maschio che generalmente non causano danno alla femmina. Dopo 2-3 giorni, sia maschio che femmina contribuiscono a costruire e mantenere il nido di bolle. Il nido può essere molto largo, anche 10 cm di diametro e due o tre di spessore. Attorno al quinto giorno, i due esemplari si accoppiano nei modi tipici dei Betta con la femmina che rilascia 6-9 uova bianche opache ad ogni abbraccio fino a che circa 250 uova non sono state deposte nel nido. In un’esperienza con una coppia catturata direttamente in natura si è preferito rimuovere entrambi i genitori e curare le uova e le larve artificialmente. Le uova si schiudono in 24 ore e gli avannotti appena nati sono lunghi mezzo centimetro. In 3 giorni assorbono il sacco vitellino e iniziano a nuotare orizzontalmente. Da questo momento e per 2-4 giorni è opportuno nutrirli con infusori, dopodiché gli avannotti dovrebbero essere abbastanza grandi da accettare naupli di artemia appena nati. Gli avannotti raggiugno 1,5 cm di lunghezza all'età di 4 settimane. [147]
    Altre note: Relativamente pacifico nei confronti di altri labirintidi. I maschi possono attaccarsi ma infliggendosi solo danni minori alle pinne.[140]
    "E' un pesce lungo (fino a 11 cm) e slanciato. La pinna dorsale, come nello splendens è più vicina alla coda che alla testa. Il colore è blu scuro-grigiastro, tendente al violaceo, con iridescenze verdi sui fianchi. Le pinne in genere sono verdastre e possono presentarsi macchie rosse sulla caudale e sulla punta della pinna anale. Le pinne ventrali sono rosse." [125]
    "[a proposito di Betta fasciata (Regan, 1909)] …una descrizione da Sterba, 'Tra il blu-nero e il verde scuro o rossastro, spesso con bande trasversali poco evidenti. Le scaglie sui fianchi presentano una grade macchia iridescente verde e bianca. Le pinne possono essere più chiare o più scure... e macchiate di nero; le pinne caudale e anale presentano inoltre delle macchie verdi iridescenti. E' anch’esso un costruttore di nidi di bolle." [125]
    Specie timida, il B. bellica accetta cibo secco senza esitazione, sebbene preferisca il cibo vivo. Due maschi non dovrebbero essere mantenuti insieme se non temporaneamente. Convivono bene in vasche di comunità essendo pacifici con altri pesci, ma sono molto infastiditi da forti movimenti dell'acqua. [139]
    [a proposito di Betta fasciata] Conosciuto come il più grande Betta costruttore di nidi di bolle, il Betta fasciata può superare i 10 cm di lunghezza. Per questi abili saltatori è necessario un acquario coperto. [147]
    Traduzione a cura di "gamgam", articolo originale: http://www.ibcbettas.org/smp/species/bellica.html