• Betta falx

    Il Betta falx dal punto di vista acquaristico


    Betta falx male
    Photo by Kei Sasaki (Betta House) [5]
    Vasca I Betta falx possono essere tenuti in coppie, biotopi e vasche di comunità. Le coppie possono essere tenute in vasche di 20 litri, piccoli gruppi dovrebbero essere tenuti in 40 litri e oltre. Le coppie devono avere a disposizione dei rifugi costituiti da rocce o piante. In un vasca per una coppia o in un biotopo è possibile assistere alla nascita spontanea di avannotti. Per risultati migliori è opportuno isolare un maschio durante l'incubazione.
    Condizioni dell’acqua Non critica, il falx è molto tollerante alla chimica dell'acqua e vive bene in qualsiasi tipo di acqua, purché sia pulita e ben filtrata. Dovrebbero essere tenuti a temperature tra i 21 e i 24 °C.
    Dismorfismo sessuale I maschi hanno una testa più grande delle femmine e una striscia più scura sulla pinna anale. Le femmine possono non presentare la striscia sulla pinna anale. Le loro ovarie possono esser osservate controluce.
    Riproduzione Il falx è un incubatore orale di tipo paterno e il periodo di incubazione dura tra i 9 e 12 giorni, mediamente 10. La durata dell'incubazione varia con la temperatura. Generalmente l'accoppiamento è avviato dalle femmine.
    Specie simili Specie simili sono i membri del complesso del simplex, i picta e i taeniata.
    Identificazione I maschi di falx hanno abitualmente una striscia scura molto pronunciata sulla pinna caudale, come i simplex, cosa che non avviene nei picta.

    Articoli sui Betta falx
    Care and Breeding of Betta falx Gerald Griffin 2003, Republish from Flare Magazine
    Articoli su specie simili
    Betta picta: Not Very Beautiful, But Interesting Nonetheless- Gerald Griffin, 1988 Republish from Flare Magazine
    Betta picta (Sumatra)Yohan Fernando
    Betta picta - Carolyn Hanlon, 2007

    Origine del nome Tan, H. H. and Kottelat, M. 1998. [101]
    Riferimenti Tan, H. H. and M. Kottelat, 1998. [103]
    Froese, R. and D. Pauly, 2002. [126]
    Raccolta dati 22 Giugno 1995 Sungai Alai, km 19.5 su Muara Bungo- Muara Tebo Rd., ca. 1°28'42.6"S, 102°18'31.7"E, Prov. di Jambi, Sumatra centrale
    Olotipo MZB 9308
    Paratipo CMK 11119 (44)
    MHNG 2593.95 (5)
    MZB 9307 (4)
    RMNH 33087 (5)
    ZMA 121673 (6)
    ZRC 38254 (3) 38571 (44), 40974 (20), 42496 (10)
    Presenza Paesi: Indonesia
    Località di ritrovamento: Indonesia: Sumatra: provincia di Jambi: Sungai Alai, km 19.5 sul Muara Bungo - Muara (1 28.72 S 102 18.53 E)
    Varie Dimensioni massime: 3.49 cm Lunghezza Standard
    pH: Reperibile tipicamente tra banchi di vegetazione sommersa, in acque quasi stagnanti, con pH 4.7-6.8.
    Etimologia: Latino, falx significa falce e allude alla curva continua formata dalle ampie membrane della pinna caudale e anale quando il maschio è in parata. Pinna caudale arrotondata. [126]
    Località: Bacino dell'Hari, Muara bungo, Jumbi, Sumatra. [6]
    Qualità acqua: pH 5.7/GH0-1/KH0-1/TDS30/ acque ambrate [6]
    Traduzione a cura di "gamgam", articolo originale: http://www.ibcbettas.org/smp/species/falx.html