• Betta pugnax

    Il Betta pugnax da un punto di vista acquaristico


    Betta pugnax male [3]
    Vasca I Betta pugnax possono essere tenuti in coppie, biotopi e vasche di comunità. Le coppie possono essere tenute in vasche di 30/40 litri, anche se 70/80 sono preferibili. Le coppie devono avere a disposizione dei rifugi costituiti da rocce o piante. In un vasca per una coppia o in un biotopo è possibile assistere alla nascita spontanea di avannotti. Per risultati migliori è opportuno isolare un maschio durante l'incubazione.
    Condizioni dell’acqua Non critica, il pugnax è molto tollerante alla chimica dell'acqua e vive bene in qualsiasi tipo di acqua, purché sia pulita e ben filtrata. Dovrebbero essere tenuti a temperature tra i 23 e i 25 °C anche se possono tollerare temperature tra i 16 e i 27° C.
    Dismorfismo sessuale I maschi hanno una tesa più grande delle femmine, pinne ventrali più lunghe e punte su anale e caudale. I maschi inoltre possono sviluppare delle macchie verdi brillanti.
    Riproduzione Il pugnax è un incubatore orale di tipo paterno e il maschio incuba tra i 12 e i 15 giorni, con una prevalenza di 14 giorni a temperature attorno ai 25 °C
    Specie simili Tutte le specie del complesso del pugnax
    Identificazione In base al luogo di ritrovamento e a proprietà morfologiche. Individui provenienti da luogi diversi possono avere aspetto fisico molto variabile.

    Articoli sui Betta pugnax
    Articoli su specie correlate
    Betta enisae, a "New" Species of Mouthbrooding BettaMichael Hellwig, 2002
    I’ve Got a New Mouthbrooding Betta – Now What?Michael Hellwig, 2003

    Origine del nome Cantor, T. E. 1849. [34]
    Riferimenti Welcomme, R.L., 1988. [112]
    Baensch, H.A. and R. Riehl, 1991. [25]
    Robins, C.R., R.M. Bailey, C.E. Bond, J.R. Brooker, E.A. Lachner, R.N. Lea and W.B. Scott, 1991. [88]
    Grabda, E. and T. Heese, 1991. [45]
    Eldredge, L.G., 1994. [39]
    Nielsen, J.G., 1981. [76]
    Lim, K.K.P. and P.K.L. Ng, 1990. [63]
    Tan, H.H. and S.H. Tan, 1996. [106]
    Kottelat, M. and A.J. Whitten, 1996. [114]
    Lever, C., 1996. [62]
    Riehl, R. and H.A. Baensch, 1996. [86]
    Schliewen, U., 1992. [94]
    Kottelat, M., 1985. [57]
    Panitvong, Nonn. 2001. [78]
    Liebetrau, Sue. 1975.[122]
    Liebetrau, Sue. 1975. [123]
    Liebetrau, Sue. 1975. [124]
    Liebetrau, Sue. 1975 [125]
    Località di origine Pinang [Penang], Malesia.
    Sinotipo BMNH 1860.3.19.317-318 (2, skins)
    BMNH 1860.3.19.930 (1)
    Presenza Paesi: Cambogia
    Guam (Introdotto)
    Indonesia
    Malesia
    Tailandia
    Vietnam
    Località di ritrovamento: Brunei Darsm: Distretto di Belait; Sungai Arang affluente dell'Ulubelait, a valle di Sg. Tempine e Sg. Jagit.
    Brunei Darsm: Daerah Belait: Sungai Pang, affluente di Sungai Belait, a valle di Kampung Sukang.
    Brunei Darsm: Daerah Belait: Affluente di Ulu Ingei subito dopo le sorgenti.
    Brunei Darsm: Daerah Belait: Affluente di Ulu Belait a valle di Lubok Tapah.
    Brunei Darsm: Lago Oxbow dall'Ulu Godangungan, (Lugan Godangungan), Affluente di Sungai Belait.
    Brunei Darsm: Ruscello attraverso la foresta di Kerangas Forest, Affluente di ulu Ingei, Tra i Markers 1028 e 1029.
    Brunei Darsm: Sungai Bau, Affluente di Sungai Belait, a moente di Kg Melilas. Piccolo affluente ombroso in foresta pluviale.
    Brunei Darsm: Sungei Jagit, Affluente di Sungei Belait, a valle di Kg Melilas.
    Brunei Darsm: Affluente di Sungai Belait tra Ulu Penepir e Kampung Melilas. Piccolo ruscello di foresta pluviale, acqua estremamente bassa.
    Brunei Darsm: Ulu Topi, Affluente del canale principale dalla sponda destra.
    Cambogia: Kirikum
    Cambogia: Sihanoukville
    Cambogia: Stung Treng
    Indonesia: Borneo: Piccolo ruscello di foresta, largo 3-5 Me profondo 1 M, che si immette nel Sungai Mandai 2-3 Km a monte dalla confluenza (0 N 112 E )
    Indonesia: Indrapura, Sumatra occidentale, Indonesia
    Indonesia: Kalimantan: Putussibau (0 48.0 N 112 47.0 E)
    Indonesia: Kapuas, Borneo
    Indonesia: Somgei Lalah, Indragiri, Sumatra, Indonesa
    Indonesia: Sumatra: Lago Prapat, Toba
    Indonesia: Tandjong, Sumatra occidentale, Indonesa
    Malesia: (Penisola Malay) Distretto di Mawai, Johore. 50-60 miglia a nord di Singapore.
    Malesia: 100 km a sud di Kwala Lumpur, Malesia
    Malesia: 14.75 miglia a est di Kuala Lumpur.
    Malesia: 18 miglia a nord est di Kuala Lumpur.
    Malesia: 2 miglia a nord di Sauk.
    Malesia: 5 miglia a nord di Kota Tinggi.
    Malesia: 50-60 miglia a nord di Singapore.
    Malesia: 8 miglia a nord di Kota Tinggi.
    Malesia: fiume Baram
    Malesia: Giardino Botanico, Pinang
    Malesia: Canali di scolo, Mawai, Kota Tinggi, Johore
    Malesia: Polla in foresta presso Kuala Lumpur, Selangor, F.M.S.
    Malesia: Gunong Pulai, ruscello.
    Malesia: Johore
    Malesia: Kota Tinggi
    Malesia: Kwala Jelai
    Malesia: Kwala Lumpur
    Malesia: Malay Penninsula: Gunong Pulai-Johore
    Malesia: Poeh, Sarawak
    Malesia: Pool formed by road building 56 km. S. of Kota Tinggi on road to Kg. S. Rangit
    Malesia: River Kahang just N. of the small town of Kahang 1 km. Aapproximately
    Malesia: Sarawak River, (Senah branch)
    Malesia: Simpang Rengam
    Malesia: Stream between Pineapple plantations on S.W. side of road Johor Bahru to Pontian near 14 km. Roadsign
    Malesia: Stream under road ½ mile before the Lombong waterfall resqrt.
    Malesia: Stream under road from Mersing to Kota Tinggi, 26 km. N. of Kota Inggi
    Malesia: Stream under road Johor Bahru to Pontian 21 km. From Pontian and just E. of Pekan Nenas
    Malesia: Tapah Fisheries Station. Malesia: Temerloh, Perak
    Malesia: West Malesia: Small Forest Tributaries Of Sungai Sedilibesar, 6-14 Miles N Of Kota Tinggi (On The Road To Mersing), Johore
    Singapore: Mandai Road.
    Singapore: Sungei Bajau, Pasir Laba road
    Singapore: Sungei, Kahang, Kahang Village, Kluang, Jemeluang Road, Kluang District, Johore
    Tailandia: Siam, Penin: Klong Nakon Noi Nakon Sritamarat
    Tailandia: Small canal in rubber plantation, about 30 km southeast of Trang city (Palian dist., Changwat Trang).
    Tailandia: Stream Near Patalung
    Tailandia:
    Varie Dimensioni massime: 12.0 cm Lunghezza Totale
    pH: 5.0 - 6.0
    dH: 5.0 - 12.0
    Temperatura: 24 - 28°C
    Biotopo: In corsi d'acqua piccoli e rapidi nelle forste. [63] Vive in banchi di vegetazione galleggiante, tra foglie caduche sommerse e radici esposte. [106]
    Riproduzione: Incubatore orale. Si accoppia in buche e avvallamenti del fondo. Il maschio incuba le uova in boca fino alla schiusa. Produce un minimo di 100 uova. [25]
    Altre note: "[Scrivendo del sinonimo Betta brederi Myers, 1935] Una lunghezza di sei pollici non è rara. Anche la colorazione è caratteristica. Striature verdi scure sparse su un fondo marrone… La femmina mostra spesso un disegno a strisce orizzontali molto evidenti, soprattutto nel momento della riproduzione… la pinna dorsale tende ad essere appuntita in enrambi i sessi ma nel maschio è stata descritta come avente una forma a sperone e quindi può essere una buona forma di dismorfismo sessuale. La pinna anale del maschio è più appuntita… con raggi più lunghi al centro. Anche la coda termina più a punta che nella femmina… Può incubare fino a 40 uova, che riempiono completamente la bocca… Si suppone che le uova si schiudano in tre giorni. Dopodiché il maschio incuba gli avannotti in bocca per altri 14 giorni." [122]
    "Il Betta pugnax è un altro incubatore orale. Il dr. William Innes nel suo Exotic Aquarium Fishes, chiama [B.] brederi una forma di [B.] pugnax, ma questa è la descrizione di Sterba, 'Da un sobrio blu-grigiastro ad un bel rosso-marrone …Pinne giallastre con file di macchie scure… occasionalmente mostra colori molto attraenti…colore rosso-marrone molto contrastato sul lato inferiore della testa e sul ventre… pinne rosso brillante" [125]
    Traduzione a cura di "gamgam", articolo originale: http://www.ibcbettas.org/smp/species/pugnax.html