• Betta uberis

    Il Betta uberis da un punto di vista acquaristico


    Betta uberis
    Photo by Kei Sasaki (Betta House) [5]
    Vasca I Betta uberis possono essere tenuti in coppie, biotopi e vasche di comunità. Le coppie possono essere tenute in vasche di 20 litri, piccoli gruppi dovrebbero essere tenuti in 70/80 litri e oltre. Le coppie devono avere a disposizione dei rifugi costituiti da rocce o piante. In un vasca per una coppia o in un biotopo è possibile assistere alla nascita spontanea di avannotti.
    Condizioni dell’acqua Il Betta uberis proviene da habitat con acque scure e dovrebbe vivere in acqua morbida e acida, ben filtrata. Dovrebbe essere tenuto a temperature di 24-25 °C.
    Dismorfismo sessuale Le femmine presentano un ovodepositore e le loro ovarie possono essere osservabili in controluce. I maschi sono in genere più colorati e hanno pinne dorsali a punta mentre quelle delle femmine sono arrotondate.
    Riproduzione L'uberis depone le uova in un nido di bolle sommerso, quindi è opportuno mettere a sua disposizione piante a foglia larga o supporti di plastica su cui ancorare il nido.
    Specie simili Specie simili sono tutti i membri del complesso del coccina.
    Identificazione I maschi di burdigala hanno fianchi di colore verde brillante, l'uberis no, entrambi hanno una pinna dorsale ampia. Le femmine tendono ad essere di un rosso pallido e mostrano l'ovodepositore.
    Articoli sui Betta uberis
    Articoli su specie correlate
    Betta cf. burdigala ‘Kubu’ Stefan vd. Voort. 2002.
    Betta burdigalaYohan Fernando.
    I’ve Got a New Mouthbrooding Betta – Now What? Michael Hellweg. 2003.
    Working with wild Bettas Gerald Griffin. Flare! 2006
    Varie Località: Sukadana di kalimantan-barat. [6]
    Qualità dell'acqua: pH 4.1/GH0-1/KH0-1/TDS130/ acque chiare. [6]
    Temperatura: 27.2 [6]
    Traduzione a cura di "gamgam", articolo originale: http://www.ibcbettas.org/smp/species/sukadana.html