• Divisione in complessi

    Traduzione a cura di "gamgam", articolo originale: http://www.ibcbettas.org/smp/Pages/complex.html

    Il rapido declino delle popolazioni di Betta selvatici di diverse specie richiede un azione immediata per preservarne la sopravvivenza. L’obiettivo del Programma di Conservazione delle Specie (SPM) dell’IBC è garantire l’esistenza di ciascuna specie. Se non nei luoghi di origine perlomeno in cattività, in modo che nessuna specie si estingua.
    Il programma SMP-SCM intende creare una stabile popolazione di esemplari in cattività e un database che garantisca la diversità genetica. Il primo obittivo è avere almeno sei coppie disponibili non imparentate di ciascuna specie. Queste specie possono essere riprodotte e distribuite a coloro che vogliono partecipare al programma.

    Le specie di Betta sono per questo raggruppate in Complessi:


    • Akarensis Complex: akarensis, aurigans, balunga, chini, ibanorum, pinguis, obscura
    • Albimarginata Complex: albimarginata, channoides
    • Anabatoides Complex: anabatoides
    • Bellica Complex: bellica, simorum
    • Coccina Complex: brownorum, burdigala, coccina, livida, miniopinna, persephone, tussyae,rutilans
    • Foerschi Complex: foerschi, rubra, strohi
    • Picta Complex: falx, picta, pallida, simplex, taeniata
    • Pugnax Complex: breviobesus, cracens, enisae, fusca, lehi, prima, pugnax, pulchra, schalleri, stigmosus, rajan
    • Splendens Complex: imbellis, smaragdina, splendens, stiktos
    • Unimaculata Complex: gladiator, macrostoma, pallifina, patoti, ocellata, unimaculata
    • Waseri Complex: chlorophaynx, hipposideros, pi, renata, spilotogena, tomi, waseri