• Capire la genetica dei metallici

    di Joep H. M. van Esch traduzione a cura di Matteo GrassiPubblicato originalmente su Flare! (Periodico ufficiale dell’IBC) Volume 41, N.6, Maggio/Giugno 2008.
    Versione originale dell'articolo su www.bettaterritory.nl


    I colori copper (rame) e metallici sono diventati enormemente popolari nel nostro hobby e hanno realmente conquistato il mondo dei betta. Ma restano delle domande aperte su questi “nuovi” colori. In questo articolo cercherò di fornire alcuni approfondimenti su questi colori discutendo come sono stati creati, cosa genera il colore metallico e come questo colore si trasmetta ereditariamente.
    Il fenomeno dei metallic è stato introdotto nel nostro hobby incrociando i Betta splendens con forme selvatiche del genere betta, come i Betta imbellis, smaragdina e mahachai [1,2]. I Betta imbellis, smaragdina e mahachai hanno per loro natura un elevato grado di iridescenza sulle scaglie, probabilmente un adattamento alle acque scure del loro habitat naturale [3]. Poiché questi betta selvatici possono essere facilmente incrociati, molte persone hanno suggerito l’idea che questi pesci non siano in realtà altro che varietà geografiche di una sola specie. Qualcosa di simile per esempio alle differenze tra persone europee e asiatiche, aspetti diversi ma sempre la stessa specie.


    Betta splendens (wildtype) [4]


    Betta imbellis (selvatico) [5]


    Betta smaragdina (selvatico) [6]


    Betta mahachai (selvatico) [6]

    Ma il principio di fare incroci con pesci selvatici era una cosa nuova per il nostro hobby? La risposta a questa domanda è no. Questi incroci erano già una prassi sperimentata da molto, molto tempo in Asia. Per anni i Thai hanno cercato di migliorare i loro betta, soprattutto per creare linee di combattenti più perfezionate. Ma la prova che questi incroci erano noti anche fuori dalla comunità dei combattimenti si trova in molti libri celebri sui betta. Per esempio, i libri di Walt Maurus (1981) [7] e di Hans Gonella and Rajiv Massilamoni (1997) [8] mostrano entrambi la foto di un ibrido tra un betta a pinne lunghe e un imbellis.


    Ibrido Betta splendens x Betta imbellis [7]


    Ibrido Betta splendens x Betta imbellis [8]

    Questo ci porta ovviamente a una seconda domanda: visto che questi ibridi non sono una novità nel nostro hobby, perché c’è voluto tanto tempo per sviluppare i colori copper o metallici così come li conosciamo oggi? Non è facile rispondere a questa domanda ma probabilmente la comunità dei betta in precedenza non era particolarmente interessata ad allevare queste varietà e non ne riconosceva il potenziale. Attorno al 2002-2003, gli allevatori asiatici offrirono i primi tipi di copper imbellis su aquabid. Questi pesci erano stati creati con l’allevamento selettivo e formarono la base della febbre mondiale dei copper e metallici che conosciamo oggi.Incrociando questi pesci con linee a pinne lunghe, in poco tempo sono comparsi sulla scena dei betta i primi copper imbellis delta. Incrociando questi pesci con halfmoon iridescenti (turquoise, steel blue e royal blue) sono stati prodotti i primi blu metallici [10]. I discendenti di queste varietà di incroci contenevano ancora molto colore rosso. Ma la continua selezione di colori e forme delle pinne ha portato alla fine agli halfmoon metallici a pinne lunghe senza colori rossi.Incrociando i fenotipi copper con pesci iridescenti puri turquoise, steel blue e royal blue un nuovo tratto si è aggiunto al nostro hobby: il carattere chiamato maschera. I betta iridescenti comuni sono caratterizzati dalla tipica testa nera. L’incrocio con betta copper ha portato ad un incremento nell’estensione del colore fino all’area della testa e del viso del pesce. Oggi sappiamo che il carattere metallico e la maschera sono generate da geni diversi e possono agire indipendentemente.


    Copper imbellis [9]

    Attraverso un allevamento selettivo, è possible riprodurre pesci iridescenti turquoise, steel blue e royal blue con la caratteristica della maschera ma anche metallic con teste completamente nere. Bisogna dire a questo proposito che è molto difficile elminare il carattere della maschera in maniera completa. Spesso una maschera parziale e labbra colorate possono restare per molte generazioni.


    Femmina copper/gold con maschera parziale e labbra colorate


    Maschio verde metallico con maschera completa

    Cosa causa questa brillantezza metallica a livello strutturale?La maggior parte degli appassionati di betta haa famigliarità con i tre colori iridescenti: royal blue, turquoise e steel blue. Questi colori sono l’effetto della riflessione della luce da parte di piccoli elementi cristallini (incolori) presenti sulle cellule superficiali chiamate iridofori [11,12]. Questo genere di colori è spesso chiamato colore strutturale, per distinguerlo dai colori prodotti da pigmenti (come il rosso o il nero). Di recente il dr. Rosalyn Upson ha scoperto che i Betta imbellis così come i betta metallici e copper contengono iridofori che riflettono una porzione completamente diversa dello spettro visibile (le lunghezze d’onda dal giallo al giallo-verde) e per questo possono essere classificati come un “nuovo” colore giallo da iridofori [12].

    Come si trasmette il tratto metallic?Per studiare questo aspetto introduciamo i simboli “+” e “nm” [13]. “+” per descrivere la presenza di un gene (allele) metallico esteso e “nm” per descrivere una copia dello stesso gene che non produce l’effetto metallico esteso. Ricordando che un pesce ha sempre due copie dello stesso gene, il pesce potrà essere:(1) Omozigote non metallico (nm nm): due copie del gene ‘non metallico’.(2) Eterozigote metallic (+ nm): una copia del gene metallico e una copia del gene non metallico(3) Omozigote metallico (+ +): due cope del gene metallico.Il fatto che le varietà selvatiche abbiano l’allele esteso (+) indica che l’allele non metallic (nm) deve essersi evoluto a partire dal gene (+) selvatico durante i secoli di allevamento domestico tramite la selezione operata dagli uomini. Il Dr. Leo Buss ha determinate che il gene metallic si comporta come un singolo dominante di Mendel. Questo significa che è sufficiente avere una copia del gene per produrre un fenotipo metallico. Ma bisogna tener presente che non è sempre facile individuare un fenotipo metallico a occhio nudo (fenotipo macroscopico), in questi casi è necessaio un microscopio (fenotipo microscopico) per raccogliere informazioni più approfondite.Nel seguito potete trovare vari esempi di matrici di Punnet per avere maggiori dettagli su come il tratto metallico venga ereditato attraverso la combinazione della relativamente recente genetica dei metallici con la più nota genetica dei blu.

    Genetica dei metallic a base turquoise

    Un betta turquoise betta è descritto da: BlBl nmnm

    Un betta turquoise portatore del carattere metallic (eterozigote metallic) è descritto da: BlBl +nm

    Un betta metallic turquoise (metallic green) omozigote è descritto da: BlBl ++


    Turquoise x Turquoise

    100% Turquoise (BlBl nmnm)

    Omozigote metallic green x Omozigote metallic green


    100% Omozigote metallic green (BlBl ++)

    Omozigote metallic green x Turquoise


    100% Eterozigote metallic turquoise (BlBl +nm)

    Omozigote metallic green x Eterozigote metallic turquoise


    50% Eterozigote metallic turquoise (BlBl +nm)
    50% Omozigote metallic green (BlBl ++)

    Eterozigote metallic turquoise x Eterozigote metallic turquoise


    25% Turquoise (BlBl nmnm)
    50% Eterozigote metallic turquiose (BlBl +nm)
    25% Omozigote metallic green (BlBl ++)

    Eterozigote metallic turquoise x Turquoise


    50% Turquoise (BlBl nmnm)
    50% Eterozigote turquiose metallic (BlBl +nm)


    Genetica dei metallic a base steel blue:
    Un betta steel blue è descritto da: blbl nmnm
    Un betta steel blue betta portatore del carattere metallic (Eterozigote metallic) è descritto da: blbl +nm

    Un betta steel blue omozigote metallic (copper) è rappresentato da: blbl ++


    Omozigote metallic steel blue o copper (blbl + +) maschio

    Eterozigote metallic steel blue (blbl +nm) maschio


    Steel blue x Steel blue


    100% Steel blue (blbl nmnm)

    Copper x Copper

    100% Copper (blbl ++)

    Copper x Steel blue


    100% Eterozigote metallic steel blue (blbl +nm)

    Copper x Eterozigote metallic steel blue


    50% Eterozigote metallic steel blue (blbl +nm)
    50% Copper (blbl ++)

    Eterozigote metallic steel blue x Eterozigote metallic steel blue


    25% Steel blue (blbl nmnm)
    50% Eterozigote metallic steel blue (blbl +nm)
    25% Copper (blbl ++)

    Eterozigote metallic steel blue x Steel blue


    50% Steel blue (blbl nmnm)
    50% Eterozigote metallic steel blue (blbl +nm)



    Genetica dei metallic a base royal blue:
    Un betta royal blue è descritto da: Blbl nmnm
    Un betta royal blue portatore del carattere metallic (Eterozigote metallic) è descritto da: Blbl +nm

    Un betta royal blue omozigote metallic (teal) è descritto da: Blbl ++


    Royal blue x Royal blue


    25% Turquoise (BlBl nmnm)
    50% Royal blue (Blbl nmnm)
    25% Steel blue(blbl nmnm)

    Teal x Teal


    25% Metallic green (BlBl ++)
    50% Teal (blbl ++)
    25% Copper (Blbl ++)

    Teal x Royal blue


    25% Eterozigotemetallic turquoise (BlBl +nm)
    50% Eterozigote metallic royal blue (Blbl +nm)
    25% Eterozigote metallic steel blue (blbl +nm)

    Teal x Eterozigote metallic royal blue


    25% Eterozigote metallic turquoise (Blbl +nm)
    12.5% Eterozigote metallic steel blue (blbl +nm)
    12.5% Eterozigote metallic royal blue (Blbl +nm)
    25% Metallic green (Blbl ++)12.5% Copper (blbl ++)
    12.5% Teal (BlBl ++)

    Eterozigote metallic royal blue x Eterozigote metallic royal blue

    6.25% Turquoise (BlBl nmnm)
    6.25% Steel blue (blbl +nm)
    12.5%% Royal blue (Blbl nmnm)
    12.5%% Eterozigotemetallic turquoise (BlBl +nm)
    12.5%% Eterozigote metallic steel blue (blbl +nm)
    25% Eterozigote metallic royal blue (Blbl +nm)
    6.25% Metallic green (BlBl ++)
    6.25% Copper (blbl ++)
    12.5% Teal (Blbl ++)

    Royal blue x Eterozigote metallic royal blue


    1
    2.5% Turquoise (BlBl nmnm)
    12.5% Steel blue (blbl +nm)
    25%% Royal blue (Blbl nmnm)
    12.5%% Eterozigotemetallic turquoise (BlBl +nm)
    12.5%% Eterozigote metallic steel blue (blbl +nm)
    25% Eterozigote metallic royal blue (Blbl +nm)


    Finora abbiamo parlato solo di incroci tra pesci con lo stesso tipo di base iridescente (turquoise, steel blue o royal blue) con il gene metallico come variabile. Ma naturalmente si può rendere la cosa più complessa incrociando i diversi tipi di iridescenza blu. Questo, combinato con la genetica dei metallici crea numerose possibilità. Non le mostreremo tutte, ma nel seguito troverete alcuni esempi che rendono l’idea di quali sono le altre varianti possibili:

    Eterozigote metallic royal blue (Blbl +nm) male

    Eterozigote steel blue (blbl +nm) female

    Copper x Turquoise


    100% Eterozigote metallic royal blue (Blbl +nm)

    Copper x Royal blue


    50% Eterozigote metallic royal blue (Blbl +nm)
    50% Eterozigote metallic steel blue (blbl +nm)


    Eterozigote metallic turquoise x Eterozigote metallic royal blue

    12.5% Turquoise (BlBl nmnm)
    12.5% Royal blue (Blbl nmnm)
    25% Eterozigote metallic turquoise (BlBl + nm)
    25% Eterozigote metallic royal blue (Blbl +nm)
    12.5% Metallic green (BlBl ++)
    12.5% Teal (Blbl ++)

    Eterozigote metallic steel blue x Eterozigote metallic royal blue


    12.5% Steel blue (blbl nmnm)
    12.5% Royal blue (Blbl nmnm)
    25% Eterozigote metallic steel blue (blbl + nm)
    25% Eterozigote metallic royal blue (Blbl +nm)
    12.5% Copper (blbl ++)
    12.5% Teal (Blbl ++)

    Copper x Eterozigote metallic royal blue


    25% Eterozigote metallic steel blue (blbl +nm)
    25% Eterozigote metallic royal blue (Blbl +nm)
    25% Copper (blbl ++)
    25% Teal (Blbl ++)


    Va ricordato naturalmente che questi schemi genetici sono teorici e si basano su una combinazione della mia esperienza personale e dei vari articoli disponibili sull’argomento. Questo articolo si concentra esclusivamente sulla combinazione dei colori iridescenti (blu) e del carattere metallic ma ovviamente la cosa non si ferma qui, l’incrocio di questi metallic e copper con altre varianti di colore nei Betta splendens ha generato un numero enorme di nuove varietà di colore. Incroci tra opaque e copper per esempio hanno condotto allo sviluppo dei platinum white e oggi abbiamo un’ampia serie di variazioni metalliche come copper red, black copper, yellow/gold, etc. L’ultima evoluzione che ha entusiasmato il mondo dei metallic sono i dragon!
    Spero che questo articolo abbia fornito una maggior comprensione delle origini del carattere metallic e di come viene trasmesso per via ereditaria.Benvenuti nel mondo dei betta bling-bling!!


    Red dragon (galaxy) maschio [14]

    Riferimenti:
    1. Jintasaerewonge, Precha, "The story of Plakat Thai" http://www.plakatthai.com/
    2. Jintasaerewonge, Precha, "A story of Betta smaragdina" http://www.plakatthai.com/
    3. Parnell, Victoria, "Copper gold" http://www.bettysplendens.com/articles/home.imp
    4. International Betta Congress (IBC) - Species Maintainance Program (SMP) http://ibc-smp.org/species/splendens.html
    5. PIBK2005, Malaysia, 2006
    6. Panitvong, N, "Betta species Mahachai" http://siamensis.org/index.html
    7. Maurus, W., “Bettas a complete introduction”, ISBN 0-86622-288-x, 1981
    8. Hans Gonnella and Rajiv Massilamoni, “Kampffische”, ISBN 3-931 792-22-6, 1997
    9. Betta7799 - personal gallery, www.arofanatics.com, 2002http://www.arofanatics.com/members/betta7799/imbellis/
    10.Parnell, Victoria, "Metallics and Masks" http://www.bettysplendens.com/articles/home.imp
    11. Buss, Leo W., "Structural Color", Bettas&More - FAMA, March 2005
    12. Buss, Leo W., "A 'New' Iridophore Color", Bettas&More - FAMA, September 2005
    13. Buss, Leo W., "Inheritance of Metallic Trait", Bettas&More - FAMA, November 200514. Dong http://www.dong2002.com/